12 gennaio 2014

Di certezze e della solita torta di mele (all' EVO)

Solita torta di mele (all'EVO e profumo di rosmarino) @monsieurtatin.blogspot.it

Quando nella vita ci mancano degli appigli...
Quando vorremmo le cose in un modo diverso...
Quando vorremmo essere altrove...
Quando la festa è finita e domani si ricomincia...
Quando fuori è grigio (e dentro pure)
O semplicemente quando una giornata va storta...
...è bello sapere che ci sono delle certezze.
Dei punti fermi che non ti abbandonano mai.
Ricette che, nonostante l'incuranza con cui le prepari, sono di sicura riuscita.
Dolci che inforni con indolenza la sera per il mattino.
Dolci che al mattino sei felice di aver preparato, soprattutto per qualcuno di speciale.

Solita torta di mele (all'EVO e profumo di rosmarino)

Dosi per uno stampo da 24cm di diametro:
200g di farina 00
150g di zucchero
110g di uova (di solito 2)
60g di olio EVO leggero
8g di baking
1g di sale
il succo di 1 limone
la scorza grattugiata di 1 limone
abbondanti rametti di rosmarino
4 mele
Procedimento:
Montate in planetaria o con una frusta elettrica le uova insieme allo zucchero, al sale e alla scorza di limone finché non saranno chiare e spumose. Sempre con le fruste in azione, aggiungete a filo l'olio EVO ed il succo di limone. Inserite ora la farina a pioggia e mescolate con una spatola rigida in modo che sia perfettamente amalgamata.
Imburrate e infarinate lo stampo, versatevi l'impasto e affondate in esso in bella posa le mele sbucciate e tagliate in otto spicchi.
Se vi piace, cospargete la superficie del dolce con un po' di zucchero semolato. Coprite con abbondanti rametti di rosmarino. Adagiateli solamente sul dolce: andranno eliminati a fine cottura, poiché hanno il solo scopo di dare profumo alla torta
Cuocete in forno caldo ventilato a 180°C per circa 35 minuti.
 
Solita torta di mele (all'EVO e profumo di rosmarino) @monsieurtatin.blogspot.it
Solita torta di mele (all'EVO e profumo di rosmarino)

Il sig. Tatin consiglia:
Rammentate che le uova montano meglio intorno alla temperatura di 40°C. Per gli scopi di questa ricetta, che contiene lievito chimico, questa accortezza non è necessaria, ma ricordatevi di usare almeno delle uova a temperatura ambiente. L'aggiunta dell'olio a filo faciliterà l'emulsione dei grassi con le uova, grazie alle lecitine in esso contenute (è lo stesso processo che avviene con la maionese).
L'uso della spatola rigida ed i movimenti dal basso verso l'alto, leggeri ma decisi, vi aiuteranno ad incorporare la farina senza far sgonfiare troppo la massa.
Lascio al vostro gusto la scelta dell'olio extravergine di oliva. Io consiglio di utilizzare un olio leggero come quello ligure o del Garda. Se vi piacciono i dolci con l'olio d'oliva, val la pena tenere in casa una di questa varietà da utilizzare per gli scopi di pasticceria.
Se volete potete utilizzare anche dell'olio di semi (sapete che io amo quello di vinaccioli per i dolci), ma in effetti perdereste un po' il sapore mediterraneo di questa ricetta, rafforzato anche dal limone e dal rosmarino.
E a proposito di quest'erba, vi consiglio di utilizzare dei rametti interi, che saranno più facili da eliminare (potreste anche lasciarli se vi garba, ma è bello vedere l'effetto sorpresa di chi addenta il dolce).
Anche per le mele, vi lascio libera scelta. Le più indicate sarebbero le Renette, ma se amate il gusti meno aciduli, potete optare anche per una Gala o un Ambrosia: le varietà "acquose" non disturbano questo dolce, che ha bisogno di umidità per compensare la mancanza del burro.
Ovviamente, l'impasto è pressoché universale, perciò potete usare il frutto di stagione migliore. Non state già gustando una versione "nettarine e lavanda"?
Se volete provare un altro dolce da colazione con l'olio EVO, vi rimando a questo cake di Massari


36 commenti:

  1. Una deliziosa certezza questa torta... e poi al profumo di rosmarino, mi ispira tantissimo! Da provare! Bravissimo Leo! Pure leggera!

    RispondiElimina
  2. una dolcissima e confortante certezza direi........
    ho fatto anche io varie versioni di torta di mele, compresa una simile alla tua e so quanto deve esserti venuta buona!
    Col rosmarino però non ho mai provato......
    Buona domenica, ti mando un mega abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da un leggero aroma in più, che secondo me con mela e limone sta benissimo.
      Baci Leo

      Elimina
  3. Ah, che bello cominciare la domenica con una torta di mele. Abbraccio amico caro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche lunedi, martedì, mercoledì...
      Baci

      Elimina
  4. che storia il rosmarino!
    da provare

    RispondiElimina
  5. Quando le certezze sono queste possono solo dare tanta gioia e...gratificazione :) Per questo, grazie Leonardo!
    Buona settimana e a presto!
    MG

    RispondiElimina
  6. Una dolcissima certezza la tua torta... con il rosmarino poi, chissà che profumo!
    Buona giornata Leo!

    RispondiElimina
  7. La torta di mele è uno dei confort food per eccellenza. Il rosmarino è una genialata da sperimentare ! Io non amo l'olio in sè per sè per cui cerco quelli insapori, meno che meno nei dolci ma mi capita non di rado di farli per chi me li chiede ed ha intolleranze. Leo, grazie per la segnalazione degli oli liguri o del garda (che non è neppure lontano da casa mia); userò quelli d'ora in poi. E grazie per avermi ricordato che l'emulsione olio-uova. Buona settimana ! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma prego per tutto Cri! :)
      Come dicevo, nei dolci io trovo perfetto quello di vinaccioli o di riso.
      Però in questo anche quello d'oliva ci sta proprio bene.
      Il rosmarino, messo così, non è per niente invasivo e lascia giusto giusto un lieve profumo.
      Baci Leo

      Elimina
  8. Questa torta ha un aspetto meraviglioso!!!! La torta di mele è sempre una certezza!!! ;)

    RispondiElimina
  9. si sono comodi i dolci cosi, ottime tutte le indicazioni e i cosnigli, che sembrano banali ma non lo sono per nulla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una alternativa più sana alle classiche merendine da colazione, viste anche la velocità di preparazione.

      Elimina
  10. Mi hai letto dentro? I tuoi consigli, Leo, sono sempre gemme preziose. Uno dei miei sogni segreti è assistere mentre prepari un qualsiasi piatto e assimilare il tuo sapere. Quando? Ahahahahahah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh mamma! Ma poi mi sentirei come quella pasticciona della Parodi...nono meglio evitare :)
      Baci Leo

      Elimina
  11. Molto buona mi piace da tenere in evidenza. Buona serata ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Edvige!
      E ti rispondo qua anche all'altro commento. Buon anno anche a te!

      Elimina
  12. Di punti di appiglio in questo momento non ne vedo...ho bisogno fi trovare coraggio e prendere una nuova strada...che sia questa torta di mele a consolarmi ed indicarmi la retta via? Ci spero. Per il momento immagino di mangiarne una fettina e di sentirmi subito meglio!
    Notte
    Silvia

    ...pensa che a me piace l'evo di casa mia (un mix di frantoio e leccino) nei dolci anche se meno delicato di un Garda o di un Taggiasco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse una fetta di torta non fornisce indicazioni così precise, ma magari ci tira un po' sù.
      Quanto all'olio, questa ricetta così mediterranea accetta anche evo più forti.
      Buona giornata! Leo

      Elimina
  13. non ho mai mangiato la torta di mele con rosmarino!! Penso che è molto buona!! bravissimo Leo!! un salutone e a presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un accostamento che sembra azzardato, ma se metti il rosmarino come ho indicato io rimane solo un leggero profumo.

      Elimina
  14. Ad un amante dei dolci come te non posso proporre una sfida nuova e divertente. Vieni a trovarmi e dimmi cosa ne pensi.
    Pasticceria naturale per stare bene! Un forte abbraccio, Pat
    http://www.andantecongusto.it/2014/01/due-compleanni-ed-un-contest-per-stare.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Patty. L'iniziativa è proprio bella. Tocca mettersi a studiare e pensare a qualcosa di sano e buono.
      Ci provo, promesso.
      Ciao Leo

      Elimina
  15. La torta di mele è un classico che non stanca mai, è il tipico dolce che piace a tutti e che mette tutti a proprio agio, un dolce che "fa famiglia"! Proveremo di certo la tua versione all'olio, davvero favolosa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Aspetto si sapere se vi è piaciuta, come è piaciuta a me :D

      Elimina
  16. ho giusto comprato oggi delle mele "morgenduft", mi sembrano perfette per questo bellissimo dolce! ho già provato l'ottima abbinata con il rosmarino, frullandolo insieme a un po' di zucchero e cospargendone la torta prima di infornarla... niente male!
    grazie e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le morgenduft sono ottime per questo dolce: poco acquose e ben compatte.
      La prossima volta proverò la tua versione con lo zucchero. Ciao Leo

      Elimina
  17. Adesso ci vorrebbe proprio quella fetta di torta di mele, dev'essere squisita. Si, ci vorrebbe proprio..... per risollevare la giornata. :)
    Floriana

    RispondiElimina
  18. Un'altra torta di mele da provare! Il rosmarino mi intriga ma sono sicura che mio marito storcerebbe il naso... potrei provare a fare delle mini-tortine e metterlo in alcune (per me) e lasciarne altre senza per lui. Quanto amore anche in cucina!!!
    Grazie per la bella ricetta senza burro, ora però dovrò comprare l'olio del Garda perché io in casa uso esclusivamente L'extravergine toscano che è un po' troppo "ignorante" per questi tipi di preparazioni.
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già, i Toscani sono piacevolmente tosti, sia gli olii che le persone :)

      Elimina

Grazie per essere passato di qui. Se ti piacciono le mie ricette e se ti va, seguimi! In questo blog i commenti sono moderati, pertanto ti risponderò non appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Le ricette e i pasticci del fratello perduto delle sorelle d'oltralpe