2 ottobre 2013

Le colazioni light e il boicottaggio. Torta di ricotta alla sarda


Torta di ricotta alla sarda @monsieurtatin.blogspot.it

Da quando ho deciso di mettermi in riga con i dolci, e soprattutto da quando ho deciso che i biscotti del Mulino Bianco non sarebbero più entrati né in casa mia né nel mio ventre, le colazioni leggere homemade si sono fatte più frequenti.
E a ben pensarci ho fatto bene, perché sono l'occasione per dare sfogo alla mia passione cercando di contenere le calorie, per quanto possibile. 
Lo sapete però: non mi piacciono i dolci alleggeriti, ma solo quelli che nascono leggeri ab ovo. 
Questa volta sono andato a scavare nella memoria delle mie estati infantili e tra i fogli dei taccuini di famiglia. 
Ecco quello che ho sfornato per voi  per me. 

Torta di ricotta alla sarda

Per una torta da 18-20cm di diametro
200g di farina 00
200g di ricotta 
100g di zucchero
100g di uova (di solito 2)
6g di lievito chimico 
scorza grattugiata di 1 limone
Procedimento
Separate i tuorli dagli albumi, che monterete a neve, e setacciate due volte la farina con il lievito.
Mescolate la ricotta con lo zucchero e la scorza di limone finché non otterrete una crema liscia, aggiungete i tuorli uno alla volta ed in ultimo le polveri a pioggia. 
Sacrificate un terzo degli albumi e mescolateli vigorosamente all'impasto di ricotta. Aggiungete gli altri 2/3 con delicatezza e con movimenti dal basso verso l'alto per amalgamare il composto.
Imburrate ed infarinate una tortiera del diametro adeguato e cuocete in forno statico caldo a 180°C per 25 minuti circa, facendo comunque sempre la prova stecchino per verificarne la cottura.

Torta di ricotta alla sarda @monsieurtatin.blogspot.it
Torta di ricotta alla sarda

Il Sig. Tatin consiglia
Pochi suggerimenti per un dolce così rustico, se non le regole di buon senso della nonna. 
Usate una ricotta di buona qualità e possibilmente senza crema di latte aggiunta (significa che è stata aggiunga della panna per migliorarne il sapore). Potete usare quella ovina, caprina o vaccina, a seconda del vostro gusto o della vostra disponibilità. 
Essendo un dolce con pochi grassi (nella ricetta mancano burro ed olio, e non è stata una dimenticanza!) e molte proteine (quelle apportare dalla ricotta e dalle uova), la torta avrà una consistenza piuttosto soda e sostanziosa, ma un sapore di latte inconfondibile. 
La ricetta originale prevedeva pari peso di ricotta, farina e zucchero, ma io ho preferito dimezzare quest'ultimo per evitare un eccessiva dolcezza. La scorza di limone può essere sostituita con quella di arancia o con un poco di arancia e zafferano. 
Nel centro della Sardegna questa torta è preparata anche con l'aggiunta di un mix di canditi d'arancia, mandorle, uvetta e noci in quantità pari a quelle della farina. 
 

Torta di ricotta alla sarda @monsieurtatin.blogspot.it


54 commenti:

  1. Leo, che meraviglioso risveglio con questa torta... una colazione con i fiocchi!
    A presto, Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No non sono fiocchi di latte, è ricotta! Ahaha :P

      Elimina
  2. O_O Oddio Leo, è una meraviglia!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Viviamo in un mondo marcio, in cui il rispetto è un miraggio! Ma alla fine ci hai guadagnato (in salute sicuramente) e ci abbiamo guadagnato anche noi, ahahahahahah!! Prelibatissima. Sei grande!

    RispondiElimina
  3. Per me il risveglio significa necessariamente qualcosa di dolce!! Nonostante la dieta a colazione mi concedo quello che mi va, ma avendo più tempo piacerebbe anche a me una colazione home - made al posto di quella mulino bianco :) E poi questa torta è decisamente deliziosa, io AMO i dolci con la ricotta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la provi a primavera, con la ricotta migliore delle capre o pecore che brucano le prime renette fresche, sentirai che sapore!

      Elimina
  4. Caro Leo, ma che delizia ci hai preparato ?!?! wow.. come vorrei assaggiarne una fetta (canc una fetta. Due fette) ^_^
    un abbraccio sincero,

    N.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche 3 se vuoi! È quasi light (ma solo quasi )
      Ciao Leo

      Elimina
  5. Sempre buonissima la torta di ricotta!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con questo classico non si sbaglia mai!

      Elimina
  6. Questa la vedo perfetta a colazione...la colazione di mio padre, giacchè io preferisco altre cose (come ben sai da Ig)..La farò presto!!! Bravo e simpatico come sempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche stavolta aspettiamo il giudizio del babbo allora! Baci

      Elimina
  7. molto interessante si può fare tutti a casa facilmente e me ricorda molto un po' il fiadone, ho vissuto in corsica qualche mese ma non ci mettone nì farina nè lievito, questa è molto più torta da prima colazione :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti Corsica e Sardegna sono due isole cugine. Hanno molto in comune anche nella cucina.
      Buona serata! Leo

      Elimina
  8. Io ammiro chi fa dolci.....io li faccio solo quando ho amici o famiglia a cena altrimenti per noi due mai a maritozzo i dolci non piacciono per niente. Buona serata e bella ricetta grazie.

    RispondiElimina
  9. Grazie Leo, questa torta mi mancava... sembra un dolce molto salutare! Devo farla per la cucciola. Io non connetto senza una bella colazione, ma per cause di forza maggiore ultimamente salto... sob

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È sostanziosa e salutare.
      Se io devo saltare la colazione, me ne metterei una fetta nella borsa, in modo da riempire il buco nelle stomaco che prima o poi arriverà

      Elimina
  10. No, io te lo dico.
    Quando posso faccio le mie torte e le mie crostate, durante l'inverno. Non c'è modo migliore per iniziare il fine settimana.
    Però, continuerò a comprare i miei biscotti preferiti che sono i Batticuore del Mulino Bianco.
    Lo sappiamo bene che la mamma dei cretini è sempre incinta. uomini che ritengono la famiglia "tradizionale"composta da un uomo e una gallina, sai che roba...
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti perdono dai.
      Ma solo perché sei tu!
      Rainbow hugs

      Elimina
    2. Mamma, allora meglio non parlarti delle mie scorpacciate di Nutella. Che ci sono giorni in cui non me ne frega proprio nulla della dieta. Cioè tutti.

      PS1: a dire il vero non ricordo con esattezza che cosa ti avevo scritto. Stasera mi butta questo.
      Abbraccio luminoso.
      PS2: sto leggendo Camere Separate.

      Elimina
    3. Mi devi dire se ti piace allora!! :)
      Ciao Leo (non quello di camere
      separate allora)

      Elimina
  11. e poi vuoi mettere il piacere di farsi una torta e condividerla con la famiglia o gli amici, sedersi tranquilli al mattino davanti codesta bontà!anche io lo condivido!ottima torta la tua!

    RispondiElimina
  12. Ciao,Leo!!!
    Quasi quasi rinuncio anch'io ai Pavesini...
    Guarda che sul mio www.paneperituoidenti.it "c'è posta (vabbè, un premio!) per te".
    Bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per il premio! Spero di riuscire a fare un post di ringraziamento presto!

      Elimina
    2. Grazie a te per tutte le interessanti informazioni che mi fornisci attraverso i tuoi post!
      Ciao.

      Valeria

      Elimina
    3. Grazie a te per tutte le interessanti informazioni che mi fornisci attraverso i tuoi post!
      Ciao.

      Valeria

      Elimina
  13. La ricotta tiepida, comprata nel paese dei miei nonni in Sardegna, è un ricordo bellissimo della mia infanzia. Proverò la tua torta, anche se, adesso, non ho a disposizione quella meravigliosa ricotta... Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero! Anche io ho lo stesso ricordo!

      Elimina
  14. WoW, che delizia!!! bellissima la torta ma ancora più bella la presentazione, la luce è fantastica rende benissimo quello che vuoi trasmettere bravo!!!

    RispondiElimina
  15. Mi piace questa torta!! Anch'io sono sempre alla ricerca di torte light e questa mi piace proprio, diversa dal solito dolce... mi ricorda un pò la cremosa del cheesecake!! La proverò!! grazie mille per questa aver condiviso questa ricetta !! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non è cremosa. È una torta da forno perfetta per l'inzuppo!

      Elimina
  16. Fatta! Modificando leggermente la ricetta...poi ti faccio vedere il risultato...tieniti pronto!
    Ciao

    RispondiElimina
  17. Ciaoo passa da me domani ho una piccola sorpresa, nessun imperativo!!

    RispondiElimina
  18. Delizioso iniziare la giornata così...senza olio, senza burro, ma con tanta dolcezza!! :)

    RispondiElimina
  19. la conosco e la assapora ogni volta che sono in Sardegna, e non solo, l'ho anche sperimentata in casa grazie ad un libricino che comprai tempo fa in quel di Orosei.....ottima esecuzione e ottima scelta di dimezzare...anche io la preferisco meno dolce!

    RispondiElimina
  20. Deliziosa questa torta, devo assolutamente provarla. Mi unisco volentieri ai tuoi lettori e se ti va passa da me. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta e grazie! Appena riesco passo da te.
      Ciao Leo

      Elimina
  21. Ecco, ho finito la ricotta ieri mescolandola a zucchero alla cannella e cacao, da vera golosastra quale sono, ma questa tortina la voglio proprio provare, adoro tutto quello che profuma di limone e questa mi sembra una torta perfetta per disintossicare mio marito dalla sua fiesta mattutina!
    A presto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bhè ammetto; non è golosa come la fiesta, ma sicuramente più salutare!
      Baci Leo

      Elimina
  22. adoro la ricotta nei dolci...questa tua torta la vedo perfetta per le mie amatissime colazioni del dì di festa!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene Simo! Se la provi mi farai sapere! Ciao Leo

      Elimina
  23. Che bello fare visita a Monsieur Tatin! Cultura gastronomica...e non solo!
    Un abbraccio grande, Leonardo!
    MG

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello ricevere la visita di Maria Grazia e scoprire che mi lascia sempre questi commenti fantastici! :)
      Un abbraccio!
      Leo

      Elimina
  24. Leo...un appassionato di pasticceria che fa entrare i biscotti del mulino bianco in casa ? No no no non sta bene ! Altrimenti dov'è che finisce l'amor proprio pasticcero ? Tu gli fai un baffo ai biscotti del mulino ! Neppure io amo le versioni light dei dolci. O son leggeri di loro o...proprio non ci penso di allegerirli !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa lunghezza d'onda! :)
      Un abbraccio e ben tornata!

      Elimina
  25. Penso che non ti mancheranno proprio i biscottini commerciali! Ottima torta, del resto, non ho ancora scoperto qualcosa delle cucina sarda che non mi piace!

    RispondiElimina
  26. Grazie Elena!!
    In effetti meglio dei biscotti. :)

    RispondiElimina
  27. fatta ma è venuta gnucca e sotto è rimasta cruda!!!cosa ho sbagliato?non ho pesato le uova,ne ho messe due,può essere che non fossero sufficienti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara,
      La torta è di per sè piuttosto soda perché è senza grassi aggiunti, quindi se per gnocca intendi quello è tutto giusto.
      Se la torta è rimasta cruda sotto è perchè il calore non è arrivato a sufficienza. Ogni forno è diverso, se vuoi puoi provare ad infornala più in basso la prossima volta. Oppure a concentrare il calore sul fondo, se il tuo forno lo permette.

      Elimina

Grazie per essere passato di qui. Se ti piacciono le mie ricette e se ti va, seguimi! In questo blog i commenti sono moderati, pertanto ti risponderò non appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Le ricette e i pasticci del fratello perduto delle sorelle d'oltralpe