6 luglio 2013

Madeline, Lisle, Greta Garbo e la torta del mio compleanno


Lisle: Così ardente... così piena di vita... e tutto questo, oggi, le sfugge via. Ah, questa è l'ineluttabile crudeltà della vita: ci offre un assaggio di giovinezza, di vitalita, e poi... ci fa assistere alla nostra decadenza.
Madeline: Beh, è la legge della natura.
Lisle: Legge della natura un cazzo! [sorride, si alza e va a prendere una boccetta]
Madeline: Che cos'è?
Lisle: Quello che è venuta a cercare. Un tocco di magia, in questo mondo ossessionato dalla scienza. Un tonico. Una pozione.
Madeline: E che effetto fa?
Lisle: Lei quanti anni mi darebbe?
Madeline: Beh, non saprei.
Lisle: Andiamo... senza cercare di adularmi!
Madeline: Mmmh... trentotto. Ah... ventotto. Tre... ventitré.
Lisle: Io ho settantuno anni suonati! Ecco che effetto fa. Arresta il processo di invecchiamento all'istante, e lo costringe a regredire. Beva quella pozione, e non invecchierà mai più, neanche di un solo giorno. Non la beva... e continuerà a vedersi imputridire.
Madeline: E quanto costa?
Lisle: L'argomento finanziaro è così volgare. Ho idea che non sia molto semplice. Vede, il costo... è diverso a seconda della persona.
madeline: Beh, ma per me quanto sarebbe?
[ Lisle scrive la cifra su un foglietto, e lo fa vedere a Madeline]
Madeline: [ Ride] Beh, si è fatto tardi... ora devo proprio andare.
Lisle: Sieda! Mi porga la sua mano. [Le fa un taglio sulla mano con il coltello]
Madeline: Aaaah... ma che sei matta???
Lisle: Osservi. [ Le bagna la ferita con la pozione, che la rimargina completamente e, allo stesso tempo, le ringiovanisce la mano.]
Madeline: Assegno va bene?
Lisle: Certo. Ma lei deve farmi una promessa. Il segreto che dividiamo non dovrà mai essere rivelato. Lei potrà continuare la sua carriera per dieci anni, dieci anni di perfetta, immutata bellezza. Ma alla fine di questo periodo, prima che la gente divenga sospettosa, lei deve scomparire dalla vista del mondo per sempre. Potrà ritirarsi. Potrà inscenare una falsa morte. Oppure, come disse Greta, una delle mie clienti... "Io voglio rimanere sola".
Madeline: No! Anche lei???
La torta del mio compleanno @monsieurtatin.blogspot.it
Farcitura interna della torta

La torta del mio compleanno

Per il biscotto Sacher bianco da 26cm (modificato da una ricetta di Loretta Fanella)
300g di uova
95g di zucchero semolato
120g di farina 00
200g di cioccolato bianco
80g di burro
Per la farcitura
150g di confettura di lamponi
125g di lamponi freschi
100g di marmellata o gelatina di rose
Per la glassa e la decorazione
300g di cioccolato bianco
200g di panna 35% di grassi
10g di glucosio
6g di gelatina in fogli
250g di lamponi freschi (facoltativi)
Procedimento
Montate molto bene le uova con lo zucchero per mezzo di frusta elettrica o planetaria finchè non saranno chiare e spumose. Nel frattempo fate fondere il cioccolato bianco insieme al burro a bagnomaria o a microode a bassa potenza.
Quando le uova saranno montate, aggiungete a pioggia la farina setacciata cercando di non smontare il composto e da ultimo il cioccolato fuso con il burro.
Cuocete in una tortiera imburrata e infarinata a 175°C per circa 30 minuti, o comunque finchè la prova stecchino non vi indicherà l'avvenuta cottura. Fate raffreddare, trasferitela su un disco per torte, avvolgete il dolce con la pellicola e riponete in frigorifero in modo che il dolce si rassodi.
Trascorso il tempo necessario (meglio una notte), tagliate il biscotto in due metà  e cospargetene una con la confettura di lamponi ed i frutti freschi spezzati a metà. Coprite con la seconda metà della torta e pennellatela completamente di gelatina di rose. Rimettere il dolce in frigorifero mentre preparate la glassa.
Ponete a scaldare la panna con il glucosio, a fondere il cioccolato bianco e ad ammolare la gelatina in acqua fredda. Quando la panna sarà ben calda aggiungetevi la gelatina strizzata e versatela in 3 riprese sul cioccolato, mescolando a partire dal centro del contenitore per creare un nucleo elastico come se steste facendo una ganache.
Attendete ora che la temperatura della glassa scenda, in modo tale che sia sufficientemente densa da coprire bene il dolce.
Recuperate la torta, ponetela su una griglia al di sopra di una teglia o un piatto, e versate la glassa sul dolce partendo dal perimetro e andando verso il centro. Attendete che l'eccesso scoli dalla griglia, decorate con lamponi fresci (se volete usarli) e rimettere il dolce in frigorifero per almeno 30 minuti affinchè la glassa si rassodi alla perfezione.


Il Sig. Tatin consiglia
Il biscotto sacher originale di Loretta Fanella era studiato per delle piccole tortine di dimesione mignon, per questo motivo io ho aumentato leggermente il quantitativo di farina in modo che il dolce fosse più facile da maneggiare e da tagliare in fette. Il dolce è comunque molto delicato, perciò manipolatelo e tagliatelo solo quando è ben freddo (io l'ho addirittura preparato con 4 giorni di anticipo e l'ho congelato: risulltato perfetto).
Per il mio gusto personale ho anche ridotto il quantitativo di zucchero, poichè il tipo di cioccolato bianco che ho usato (Venchi), è già molto dolce.
Per la farcitura centrale ho aggiunto anche dei lamponi a pezzetti, per dare un gusto più fresco e acidulo alla preparazione e smorzare l'eccessiva dolcezza del cioccolato bianco.
La gelatina di rosa sulla superficie del dolce, oltre a dare un gusto che accentua i sentori floreali dei frutti di bosco, serve anche per rendere la torta più liscia e consetire alla glassa di avere una superficie più regolare.
Per la glassatura non prendete esempio dalla mia torta! Putroppo non ho aspettato il tempo adeguato perchè la glassa si raffreddase per bene e così è scivolata dalla torta facendo uno strato troppo sottile. Ho cercato di rimediare utilizzando la glassa che era scolata sotto la griglia, ma ahimè il suo quantitativo era insufficiente a fare una bella copertura anche del perimetro.
Qualche lampone sulla superficie ha reso il dolce un po' più rustico, ma tutto sommato gaurdabile (ho puntato sull'opulenza, anche se in partenza volevo una torta molto "pulita").




34 commenti:

  1. Se questa è la torta non oso immaginare cosa sia stato il resto della cena ... golosa !!! Rimanere giovane con un a pozione ?? no no , non fa per me :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non c'è stata la cena. Ma solo questa torte per una ricca merenda, e devo ammettere che è stata gradita :)

      Elimina
  2. Io mi sono persa e non ho capito: ma è il tuo compleanno?
    Torta favolosa!
    Abbraccio.

    PS: scena mitica dalla "Morte ti fa bella"
    Mi hai fatto venire voglia di rivedere il film. Il più brutto Bruce Willis che io ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È stato proprio qualche giorno fa :)

      Concordo su Bruce, ma ha dato prova di grande attore in questo film, anche se non è uno dei suoi soliti sparatutto

      Elimina
    2. Allora ci vogliono anche gli auguri. A U G U R I :)

      Li compio anche io, tra pochi, ma pochissimi giorni.
      Abbraccio e buona domenica.

      Elimina
    3. Grazie cara!
      Passerò a farteli anche io allora, se scopro il giorno :)

      Elimina
  3. mamma mia! tripudio di sapori, la ganache di copertura poi *.* complimentissimi! mi spiace non averti fatto gli auguri prima! perciò auguri :) ps è avanzata una fetta? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanni!
      Purtroppo è stata spazzolata a tempo di record :)

      Elimina
  4. Davvero golosa questa torta!! e poi bellissima!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! anche se qualche pasticcio come hai letto l'ho combinato

      Elimina
  5. mamma mia un pecatuccio anche per la mia glicemia l'avrei fatta adoro questo tipo di dolce anche se non sono per mia fortuna golosa.
    Tanti auguri carissimo....mantenersi giovani ...si sempre basta che lo spirito lo sia e lo sia anche l'anima che poi si specchia nei nostri volti e sembriamo giovincelli... mai perdere l'ottimismo e la curiosità.
    Un abbraccio da una presto 70enne.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  6. Ti faccio infiniti auguri di buon compleanno Leo...la torta e' favolosa. Mi sono presa virtualmente la mia fetta!!!!
    Ciao, lucia

    RispondiElimina
  7. sono convinto che questa torta fa rimanere giovanissimi :-)
    pero posso permettermi tanti auguri buon compleanno, con una torta cosi che vuoi che si ricordi gli anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di umore fa rimanere sicuramente giovanissimi!

      Elimina
  8. Una vera delizia Leo!!! Strabuona!!! Bravo :-)

    RispondiElimina
  9. Se avessi pubblicato questo post venerdì scorso avrei saputo cosa rispondere alla mia amica. Si, perchè quella ricetta della Fanella l'ho realizzata anch'io e pubblicata diversi mesi fa e ricordo che mi aveva estasiato per la sua sofficità. Un'amica proprio venerdì mi aveva chiesto se poteva farne una torta unica ed io ero perplessa. Adesso mi hai risposto tu. Evviva l'opulenza ! E tanti auguri. Anch'io son cancerina, del 13 di luglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho cercato il tuo post adesso e ho visto lo splendido risultato con quelle tortine.
      Bhe diciamo che siamo pari. Se l'avessi visto io prima di fare la torta, avrei frenato l'impazienza e aspettato molto di più prima di glassare! :)
      Spero di ricordarmi gli auguri, cancerina.

      Elimina
  10. Meravigliosa torta di compleanno e... scattano di rigore millemila auguri ritardatari :)

    RispondiElimina
  11. Una torta stragolosa, complimenti e...... AUGURISSIMI!!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. Tanti Auguri Tatin! Se anche l'anno prossimo hai in programma una torta così (la glassa al cioccolato bianco spiegata benissimo!) esigo di venire invitata alla merenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vs bene, va bene. Sarai sicuramente invitata e avrai la tua fetta :)

      Elimina
  13. Auguri in ritardo da una nuova lettrice :)
    La tua torta è superlativa. Posso dire divina? Ed anche esteticamente molto bella!
    A presto!
    Maria Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Maria Grazia, e benvenuta su questo blog di pasticci :)
      Appena riesco mi unisco ai tuoi lettori. A presto!

      Elimina
  14. Ma che bella! Così adorabilmente irregolare eppure curata. L'abbinamento di sapori è un classico immortale e la marmellata/gelatina di rose dà al risultato un tocco veramente classy. Comunque, le cose opulente sono ben altre (tra l'altro i lamponi sono talmente discreti e timidi: un dolce non risulterà mai imbarocchito per colpa loro)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie haru!
      Hai ragione sai? Il lampone fa più bell'epoque :)

      Elimina
  15. che bella torta, sicuramente buonissima,e, anche se in ritardo ti faccio anche io gli auguri e anche una tiratina d'orecchie che ci sta sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Soprattutto per la tiratina d'orecchie :)

      Elimina
  16. Torta meravigliosa ma perchè restare sempre giovani?Ogni stagione va vissuta e goduta fino in fondo!Felice monsieur di averti scoperto :) Isabella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Isabella! E ben venuta in questo posto di pasticceria pasticciata ;)
      Ciao Leo

      Elimina

Grazie per essere passato di qui. Se ti piacciono le mie ricette e se ti va, seguimi! In questo blog i commenti sono moderati, pertanto ti risponderò non appena possibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Le ricette e i pasticci del fratello perduto delle sorelle d'oltralpe